Ultimo aggiornamento: 25-06-2017 - 01:30
Domenica 25 Giugno 2017

A San Rossore l'unico tartufo bio d'Italia

L'azienda agricola biologica San Luigi di Peccioli eccellenza locale

Pisa - 21/04/2017

La Azienda agricola biologica San Luigi - I tartufi di Teo si occupa di un prodotto esclusivo, i tartufi, e lo fa in modo ancora più esclusivo, con una assoluta attenzione alla qualità e un ottimo successo, tanto da meritare una presentazione presso la sede locale della CNA, la Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa, della quale fa parte. Presenti, oltre al titolare della azienda Matteo Giuliani, il Presidente di CNA Pisa Matteo Giusti, e il direttore generale di CNA Pisa Rolando Pampaloni.

L’azienda ha la sua sede a Ghizzano di Peccioli, ma è operativa su tutto il territorio locale in particolare per la raccolta dei tartufi, che viene svolta in territori pregiati, tra i quali la Tenuta di San Rossore (sì, nella tenuta ci sono aree dove crescono ottimi tartufi!), tanto da aver meritato la certificazione di prodotto biologico, che per i tartufi è una assoluta rarità.

I tartufi vengono raccolti in aree completamente biologiche, ed è per questo l’unica azienda in Italia con certificazione bio del tartufo; quest'anno ha ottenuto il riconoscimento come miglior azienda del settore dei tartufi tra le eccellenze gastronomiche regionali conseguendo l’ambito riconoscimento del Tuscany Food Awards. Dal Chianti al Mugello, dalla costa all’entroterra, dai nomi già affermati alle piccole realtà in espansione: la prima edizione dei Tuscany Food Awards – i premi Oscar delle eccellenze gastronomiche regionali – ha premiato, tra premi e menzioni speciali, ben 35 realtà regionali nel corso di Taste, il salone del gusto ospitato a Firenze una manifestazione che nasce per individuare, gratificare e premiare le eccellenze enogastronomiche del territorio toscano, nonché il lavoro di chi contribuisce allo sviluppo e alla conoscenza dei singoli prodotti. Attraverso una degustazione alla cieca per garantire il massimo della trasparenza e dell’imparzialità, i giudici (giornalisti di settore, addetti ai lavori, rappresentanti delle associazioni di categoria, ristoratori) hanno individuato le migliori produzioni toscane, dando loro la possibilità di farsi conoscere ai consumatori e ai buyers.

«Tartufi, certificazione biologica, adesione al disciplinare del Parco di San Rossore. Tre ingredienti certo non unici, ma che formano una miscela unica, ed è questo che contraddistingue l’azienda San Luigi – afferma Matteo Giusti, presidente CNA Pisa - con caparbietà il titolare Matteo Giuliani ha prima fatto della sua passione, la ricerca dei tartufi, una tradizione consolidata nella colline della Valdera e non solo, un lavoro. E poi ha saputo farlo bene, individuando e perseguendo con tenacia una strada propria ed originale pur nel pieno solco della tradizione. Come elevare un prodotto già raro ed eccelso come il tartufo? Con la certificazione biologica. Può apparire l’uovo di Colombo e forse lo è. Ma non è così scontato, perché occorre avere prima la possibilità di concentrare la propria ricerca esclusivamente su terreni bio, e poi di poterlo dimostrare. Cose niente affatto semplici da conseguire. Ma la famiglia Giuliani ce l’ha fatta. Ed oggi è una realtà che sta ottenendo i primi riconoscimenti cui, ne siamo certi, ne seguiranno altri. Perché è questa la nostra strada come paese e soprattutto come toscani e come pisani. Siamo nati in un territorio dalle grandi doti e abbiamo una ricca tradizione storica e culturale alle spalle. Per essere all’altezza del nostro passato dobbiamo capire, come ha fatto Matteo Giuliani, come poter arrivare ai vertici del proprio settore e poter stare stabilmente in cima per rimanerci. E per far questo occorre sempre rimanere vigili e innovare, rispettando la tradizione, ma apportando sempre un elemento di novità e di mutazione».

L'azienda nasce nel 2009 a seguito della ristrutturazione di un vecchio casolare di proprietà. A conduzione familiare (il primo cercatore di tartufi è stato il nonno del titolare), è stata convertita al biologico nel 2014, con un processo durato tre anni. Da quest’anno ha aderito al Consorzio Toscana Sapori. Oltre a vendere il prodotto fresco di 1° scelta a una selezionata lista di ristoranti, esporta all'estero circa due terzi della produzione, dove è apprezzatissima. A giugno l'azienda sarà presente alla "Bella Vita Expo" a Londra. La produzione resta piccola e di qualità e si trova solo in pochi negozi selezionati, come la Bottega Leopolda a Pisa.

«Il nostro sogno – ha spiegato il titolare Matteo Giuliani - era quello di trasformare la nostra grande passione per il tartufo in una vera e propria attività. Da qui l'idea della filiera corta del tartufo, dal cavatore (così si chiama il raccoglitore di tartufi) al consumatore. La raccolta dei tartufi avviene direttamente grazie ai nostri otto cani (tra i quali alcuni lagotti), che addestriamo personalmente. Abbiamo due tartufaie nostre, e poi raccogliamo in altri luoghi selezionati, come la tenuta di Ghizzano e il Parco di San Rossore. Nel 2015 è nata la nostra linea di prodotti al tartufo biologici, che produciamo nel nostro piccolo laboratorio in azienda. Nei nostri prodotti il tartufo è abbinato a materie prime di eccellenza del nostro territorio, all'interno dei prodotti non sono presenti aromi di sintesi e la produzione segue la stagionalità del tartufo. Siamo anche molto orgogliosi di essere stati inseriti fra gli esercizi consigliati dal Parco di San Rossore».

Il tartufo esiste in tre qualità, bianco (il più pregiato, che si raccoglie tra settembre e dicembre), bianchetto e nero. L'azienda è in grado di raccogliere tartufi di tutte e tre le qualità per tutto l'anno, sapendo dove andare a cercarli a seconda del tipo e della stagione. In questo modo ha sempre materia prima a disposizione per una produzione piccola e di qualità. Insomma, siamo di fronte a una assoluta eccellenza del nostro territorio. Non resta che provarli i Tartufi di Teo: http://www.agribiosanluigi.it/index.asp.

Pagina a cura di Gabriel Gabrielli

Photogallery

Accade in città

150 anni con il Verdi

il 26/06/2017
Il Teatro presenta la prossima stagione

Eliopoli Summer 2107

dal 23/06/2017 al 03/09/2017
Musica, personaggi e sport: il cartellone di Calambrone

Concerto all'alba

il 25/06/2017
La chitarra di Lorenzo Niccolini live in spiaggia

Steamcon, primo festival dedicato allo Steampunk

dal 23/06/2017 al 25/06/2017
Scrittori, fumettisti, scienziati, cosplayer

Ultime notizie da...

Amici del Gioco del Ponte

Gioco del Ponte: XXXI premio “Il Morione” a chi sfila meglio

Arci - Associazioni Ricreative e Culturali Italiane

Anziani al Gombo di San Rossore: come fare domanda

Ardsu - Azienda regionale per il diritto allo studio universitario

Contributi per iniziative culturali studentesche

Arma dei Carabinieri

Centro storico: arrestato uno spacciatore

Associazione Italiana Dislessia

Laboratorio estivo: metodologie di studio e lingua inglese

Bandi, corsi e concorsi

I colori del gelato: video pisano al concorso “Foodies Challenge”. Come votarlo

Camera di Commercio

Imprese pisane e industria 4.0: nuove tecnologie ancora poco usate

Cnr - Consiglio Nazionale delle Ricerche

Internetopoli ha vinto il premio Forum PA

Coldiretti

Allarme siccità e caldo: il decalogo per combattere gli incendi

Comune di Cascina

Graduatorie asili nido entro il 30 giugno

Comune di Vecchiano

Contributi per per le bollette dell’acqua: come fare domanda

Consiglio Territoriale Partecipazione 5

27 giugno riunione del CTP5

CTT - Nord

26 giugno: sciopero Usb. Le fasce orarie garantite

Cus - Centro Universitario Sportivo

Il Rotary Club Pisa ha donato un defribillatore al Cus

Ferrovie dello Stato

Videosorveglianza attiva su tutti i treni Swing

Geofor

Lunedì 26 giugno possibili disagi alla raccolta rifiuti per sciopero

Guardia di Finanza

243° Anniversario della Fondazione del Corpo della Guardia di Finanza

Lari

Cronache del Castello dei Vicari: online il primo episodio

Lions Club

Donati 250 libri al centro culturale Fabrizio Manetti

Mc Donald's

I pisani contribuiscono al progetto per la ricostruzione di Arquata del Tronto

Metropolis produzioni

Cercasi attori per cortometraggio

Pisamo

Dove parcheggiare a Pisa

Polo Tecnologico di Navacchio

Una camera all-sky per il monitoraggio dei bolidi

Prefettura di Pisa

Limitazione al traffico sui ponti dello Scolmatore a Cascina e di Lugnano

Rete Farmacisti Preparatori

Settimana dello sportivo: colloqui personalizzati per promuovere l'attività fisica

Sport pisano

Redi trionfa nel suo ultimo incontro in piazza Vittorio Emanuele

Università di Pisa

Virginia Mamone vince il premio Springer per giovani ricercatori