Ultimo aggiornamento: 29-05-2017 - 19:10
Lunedì 29 Maggio 2017

Servizio Civile, approvato il decreto che lo rende universale

13/02/2017

«Siamo veramente soddisfatti dell’approvazione del decreto che rende il Servizio Civile Nazionale finalmente universale» questo il commento del Presidente di Arciserviziocivile di Pisa Verter Tursi: «con questa riforma, che arriva a 16 anni dalla sua costituzione, iniziata con il governo Renzi e portata a compimento da quello Gentiloni, avremo finalmente un servizio civile capace di formare i giovani alla difesa non armata e non violenta della patria, sostenere i bisogni dei territori e per la prima volta potenzialmente aperto a 100.000 giovani». 

 Il Consiglio dei Ministri ha approvato venerdì 10 febbraio 2017 il primo Decreto legislativo di attuazione della legge delega n. 106/2016 di riforma del "Terzo settore, dell'impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale", riferito proprio a quest'ultimo. Tra le novità più rilevanti del Decreto, rispetto allo schema approvato il 9 novembre scorso e passato dal vaglio delle Camere, l'accoglimento della proposta di ridurre le ore di servizio settimanali da 30 a 25. Tra le conferme invece il limite di sedi minimo per l'accreditamento degli enti a 100, che di fatto costringerà le realtà più piccole oggi esistenti ad aggregarsi per poter continuare ad operare nel sistema del nuovo servizio civile universale. Nella riforma rileviamo la conferma dell'apertura a tutti i giovani, stranieri compresi, dai 18 ai 28 anni, uno status più definito dei giovani, che diventano "operatori volontari del servizio civile universale", della loro Rappresentanza, ed un richiamo più saldo alla "difesa non armata e nonviolenta della Patria". Sancita anche la possibilità di svolgere 3 mesi di servizio civile in Europa, aprendo la strada verso la sperimentazione di un vero servizio civile europeo. Le finalità del servizio civile universale sono perseguite mediante programmi di intervento nei settori dell’assistenza, della protezione civile, del patrimonio ambientale e della riqualificazione urbana, del patrimonio storico, artistico e culturale, dell’educazione e promozione culturale e dello sport, dell’agricoltura in zona di montagna e sociale, della biodiversità, della promozione della pace tra i popoli, della nonviolenza e della difesa non armata, della promozione e tutela dei diritti umani, della cooperazione allo sviluppo, della promozione della cultura italiana all’estero e del sostegno alle comunità di italiani all’estero. Altro elemento che salutiamo con grande favore quello della programmazione triennale che siamo certi permetterà agli enti ed alle associazioni come noi di prevedere interventi rispondenti alle necessità del Paese e investire concretamente sui volontari in termini di formazione. Dopo questa approvazione definitiva, sarà ora compito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile procedere con l'applicazione del Decreto e l'emanazione nei prossimi mesi delle circolari che ridisegneranno il nuovo servizio civile universale, che nasce anche con un sostegno economico per il 2017 di oltre 250milioni di euro.

Accade in città

Le Notti dei Cavalieri

dal 23/05/2017 al 18/06/2017
21 appuntamenti serali nella piazza delle 7 vie

La cucina che cura

il 31/05/2017
Martin Halsey ospite a Pisa per una conferenza sul tema

Shakespeare and Co

dal 24/05/2017 al 31/05/2017
Cosa succede quando al Bardo manca l'ispirazione?

Einstein in Tuscany

il 10/06/2017
Una speciale presentazione e visita guidata in lingua inglese a Virgo

Ultime notizie da...