Ultimo aggiornamento: 06-05-2016 - 11:05
Venerdì 6 Maggio 2016

Parità di genere per le prossime elezioni amministrative

27/03/2013

Rafforzamento della presenza delle donne nei Consigli comunali e regionali e negli organi non elettivi di Comuni e Province; introduzione della doppia preferenza di genere. Sono le novità di maggior rilievo, in vista delle elezioni amministrative del 26 e 27 maggio prossimi, introdotte dalla legge 23 novembre 2012, n. 215. Con l’entrata in vigore delle nuove diposizioni di legge, i Sindaci e i Presidenti delle Province dovranno nominare i componenti della Giunta, nel rispetto del principio di pari opportunità tra donne e uomini, garantendo la presenza di entrambi i sessi.

Nelle liste dei candidati al consiglio comunale è assicurata la rappresentanza di entrambi i sessi. Nelle medesime liste, sia nei comuni con popolazione compresa tra 5.000 e 15.000 abitanti sia nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti, nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura superiore ai due terzi dei candidati.

La legge introduce anche la cosiddetta preferenza di genere, ovvero la possibilità, per ciascun elettore, nei comuni con popolazione compresa tra 5.000 e 15.000 abitanti, di esprimere uno o due voti di preferenza, scrivendo il cognome di non più di due candidati compresi nella lista collegata al candidato alla carica di sindaco prescelto. Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare candidati di sesso diverso della stessa lista, pena l’annullamento della seconda preferenza. Il Prefetto ieri ha diramato le nuove disposizioni a tutti i soggetti interessati.

Accade in città

RiArtEco 2016

dal 30/04/2016 al 07/05/2016
L'arte del riciclo in mostra

Della Stupidità

il 06/05/2016
Spettacolo teatrale a cura dell'Associazione L'Alba

Sistemi di visione/Sistemi di realtà

dal 02/04/2016 al 08/05/2016
Arte e tecnologia con le opere di Loris Cecchini e Giovanni Ozzola

Bimbimbici

il 08/05/2016
Torna la festosa pedalata in città

Ultime notizie da...